Novità 2023

Spessori sottili, movimento, trasparenze ed essenze chiarissime contraddistinguono l’evoluzione dei sistemi, strumento principale per definire un’ossatura che sa all’occorrenza sparire definendo e articolando lo spazio con libertà, mentre nelle collezioni, arredi dalla funzionalità e concretezza quotidiana, nuovi classici da cui non separarsi mai, si accompagnano ad oggetti fuori dall’ordinario dal carattere dirompente: note distinte che insieme compongono gli accordi di una musica sempre differente.

ROMBY poltroncina, designed by Gamfratesi

Dalla trasformazione della sedia Romby disegnata da GamFratesi nel 2020 e diventata in punta di piedi l’oggetto “manifesto” del design Porro, capace di raccontare con immediatezza la purezza geometrica, l’eccellenza manifatturiera e il sapore artigianale che definiscono il brand, nasce la nuova poltroncina Romby per un suo utilizzo a tutto tondo, che apre a nuove possibilità nell’home office e nel contract. Le forme della scocca imbottita sembrano sbocciare, si allargano e innalzano per creare i braccioli sprigionando una nuova inedita sensazione di morbidezza e naturalità, senza far venir meno la leggerezza ed essenzialità del modello originale. La base a tronco di cono lascia invece il campo alla praticità di 4 gambe centrali in legno, una sorta di cambio d’abito con l’effetto visivo di un volume superiore pieno sospeso che sembra spiccare il volo, in nome dell’accoglienza e della funzionalità.

EX-LIBRIS, designed by Piero Lissoni

Vetrina preziosa al tatto e alla vista, Ex-Libris si accende nello spazio grazie alla struttura metallica verniciata in rosso antico: una scelta percettivamente di grande effetto a contrasto con la base e il top scuri in melamminico black sugi, che pone in risalto gli oggetti esposti all’interno di questa scenografica scatola racchiusa da ante Iron in cristallo trasparente.

MODERN, designed by Piero Lissoni + CRS Porro

Porro porta un gradino più avanti la ricerca sulle forme e sui materiali anche nel sistema di contenitori Modern per la zona giorno, introducendo la possibilità di inserire nel suo modulo quadrato i fianchi in vetro. Elogio alla leggerezza, gioco di trasparenze, il nuovo modulo Window permette di creare nuovi paesaggi sospesi che vincono la gravità e aprono a nuove letture degli oggetti, sbirciando nell’intimità dei cassetti. Un progetto dalla precisa identità creativa, capace di evolvere anno dopo anno e stupire con un nuovo appeal.

Per chi ama le atmosfere intense e decise, la nuova essenza black river esibisce marcate venature del legno per uno spazio vibrante e sensoriale.

Porro mostra la capacità di intervenire nella progettazione con soluzioni su misura dall’accuratezza artigianale, nella nicchia accessoriata con un piano sospeso Modern e con mensole Slider in noce canaletto. Classico Porro disegnato da Piergiorgio Cazzaniga nel 2002 e ancora attuale, Slider si contraddistingue per un tracciato di linee rette a forte spessore, in legno o laccate, e il particolare sistema di fissaggio a muro che permette di posizionare i fianchetti fermalibro su tutta la lunghezza.

STORAGE, designed by Piero Lissoni + CRS Porro

Scandire lo spazio in purezza: il passo arioso e regolare dell’armadio Storage ritma lo spazio invitando a soffermarsi sui rimandi tattili e visivi dei legni della collezione Porro, frutto della continua ricerca del brand alla scoperta di inedite finiture. Il candore di un bianco polveroso, che lascia intravvedere la trama leggera delle venature, contraddistingue il nuovo frassino white, che dà vita a progetti dal linguaggio netto e grafico votati al rigore e alla contemplazione, o piuttosto ad interni delicati all’insegna dell’armonia spaziale e liberi da elementi superflui.

Quintessenza delle capacità di personalizzazione Porro, Storage sperimenta un’inedita libertà combinatoria. Le finiture di struttura e parti metalliche, fino ad oggi abbinate rigorosamente tono su tono, si mescolano: superfici extrachiare in frassino white vengono giustapposte ad elementi metallici scuri con esiti imprevedibili, senza paura di osare e accendere l’atmosfera con un gioco di sorprendenti contrasti.

Nell’armadio Storage Battente, la minimalista anta Iron, caratterizzata dal profilo metallico importante dalla linea architettonica che accoglie una superficie in vetro, si trasforma nella nuova anta Portrait, con la possibilità di inserire un pannello pieno in molteplici finiture, come paglia, tessuto, cuoio, legno, sperimentando una nuova ricchezza visiva.

L’illuminazione integrata che contraddistingueva le tipologie della Dressing Room e dell’armadio Battente, è ora disponibile anche per la Boiserie e la Cabina Armadio grazie al palo elettrificato, rendendo la luce la nuova componente essenziale del progetto di Storage, e il fil rouge tra le diverse tipologie.

Gli interni di Storage sono disponibili anche nel nuovo melamminico eucalipto23, che sostituisce il melamminico eucalipto con una riproduzione ancora più fedele delle colorazioni e venature originali del legno da cui trae ispirazione e che si colloca cromaticamente a metà strada tra le note chiare del ciliegio white, e quelle nere del black sugi.

STORAGE ISOLA, designed by Piero Lissoni

Nasce la nuova cassettiera Storage Isola, che proietta centrostanza le attrezzature di serie che rendono unico il sistema notte Storage e le combina in un’infinita serie di possibilità: con il top di vetro serigrafato, il vano a giorno, la cassettiera in testata, nasce un nuovo contenitore multifunzione per completare la dressing room, in contesti domestici e nei contract più raffinati.

GLIDE, designed by Piero Lissoni + Iaco Design Studio

Attenta osservatrice dei mutamenti dell’abitare e capace di interpretare i nuovi aspetti della quotidianità, Porro amplia il proprio raggio d’azione sulla scala architettonica del progetto, nel segno di un dinamismo mutevole ed elegante. Il sistema di partizioni scorrevoli Glide lanciato nel 2021 e arricchito lo scorso anno si espande ulteriormente per creare ambienti di vita in sequenza che si susseguono senza soluzione di continuità: quella di Porro è una casa senza schemi imposti, dove arredi e architettura si fondono e amalgamano liberamente.

La famiglia Glide, declinata nel modello Glide_Miru trasparente, Glide_Kyoto pieno, Glide_Samurai alternante superfici trasparenti e opache e Glide_Shanghai, con i suoi listelli applicati al vetro per un suggestivo motivo vedo-non-vedo, include le nuove porte Glide_Kyoto con effetto bifacciale, per mettere in connessione gli ambienti indossando 2 finiture differenti, da un lato paglia intrecciata dall’altro melamminico, oppure doppia finitura paglia.

LAYER, designed by CRS Porro

Porro riveste con fluidità e disinvoltura gli spazi attraverso Layer, la nuova pannellatura al metro quadro che consente di applicare sulle superfici tutte le finiture Porro, dai laccati lucidi e opachi alle essenze, fino a tessuti, ecopelli, paglie, per nuovi effetti materici tutti da esplorare.

Caratterizzata da semplicità di utilizzo e fissaggio, la pannellatura Layer offre libertà compositiva e combinando insieme pensiero architettonico e tocco artigianale.

LINEA, designed by Alessandro Mendini

Esplosione di colore, pura energia, patchwork di superfici intarsiate in acetato di cellulosa: da un accurato lavoro di ricerca nell’Archivio Alessandro Mendini condotto insieme a Fulvia ed Elisa Mendini, alla riscoperta di pezzi dal design senza tempo non ancora editati, Porro riporta alla luce 3 nuovi sorprendenti mobili contenitori. Una madia a giorno con vano a giorno e cassetto, una madia chiusa con 2 ante battenti e uno scrittoio con piano scrittoio a ribalta e partizioni interne, rialzati su una base scura, sono tra loro accomunati da parti piene dai motivi optical geometrici giustapposte a spazi vuoti colorati. Questi 3 nuovi oggetti, editati in una serie limitata di 50 pezzi ciascuno, parlano di un utilizzo libero, al di fuori dagli standard e dalle logiche della produzione industriale, tutto da immaginare nella quotidianità.

“Il nome Linea è scelto perché la composizione dei volumi e anche delle decorazioni di questi mobili è basata sugli incroci di poche e precise linee rette, il cui gioco in alzato e in pianta determina tutta l’estetica, tutta la funzionalità del prodotto.” 2015, Alessandro Mendini

Pezzi coraggiosi dal progetto radicale, in cui dettagli rossi, blu e azzurri, illuminati dalle tinte chiare del giallo e del bianco e rese profondi dal nero in chiaro scuro, raccontano il bisogno di decorazione nella vita contemporanea, rifuggendo un minimalismo tout-court: un’ode alla creatività, alla bellezza dell’artigianalità ed al valore della qualità oltre le epoche, che svela al tempo stesso la fascinazione per un talento fuori dall’ordinario, e insieme omaggio, ad un grande maestro del design come Alessandro Mendini.